AITeP è l'associazione italiana dei tecnici della prevenzione, il sito http://fornerislab.unipv.it/aitep/ è il portale dell'associazione dei tecnici della prevenzione. AITeP è l'associazione italiana dei tecnici della prevenzione, il sito http://fornerislab.unipv.it/aitep/ è il portale dell'associazione dei tecnici della prevenzione. Pre-Iscrizioni Albo Fermiamo tutte le Guerre 
Benvenuto, Visitatore - Registra un Nuovo Utente - Ho perso i miei dati
Username: Password:  

Ordini & Albi professionali stretta finale!!

Pubblicato il: 28.02.2008 in AITeP News
Tags: (Nessun tag associato)

Condividi:

Segnala la notizia su Facebook

Invia A Twitter

Cari colleghi nell'attesa della stretta finale sugli Ordini & Albi che dovrebbe arrivare entro lunedì ecco una


RASSEGNA STAMPA

LA SALUTE: VERSO IL SI’ AGLI ORDINI SANITARI

Dal sole 24 Ore del 28 febbraio 2008-02-28

Gli Ordini per gli oltre 530mila operatori delle 22 professioni sanitarie non mediche stanno per diventare realtà. Il decreto legislativo predisposto dal ministero della Salute in attuazione della delega prevista dalla legge 43/2006 sarà varato dal Consiglio dei Ministri entro il 4 marzo, scadenza della delega. Ad assicurarlo é lo stesso Ministro che ieri ha reso noto l’avvio dell’esame del provvedimento a palazzo Chigi dopo che nelle scorse settimane si erano create forti tensioni tra le categorie professionali per il ritardo. Anche ieri alcuni ministri ( Emma Bonino, Commercio estero, Rosy Bindi, Famiglia e Arturo Parisi, Difesa) hanno però chiesto coerenza rispetto alle liberalizzazioni contenute anche nel programma del PD. “Il Consiglio dei ministri- ha per assicurato il sottosegretario alla Salute, Gian paolo Patta- non appena verificato il consenso dei Gruppi Parlamentari di maggioranza e opposizione, approverà, nel rispetto dei tempi, il decreto legislativo, procedendo, come previsto dalla legge delega, alla trasformazione degli attuali Collegi”. Anche con una riunione straordinaria, assicurano dalla Salute. (con) Il decreto legislativo sono istituite tre Federazioni di Ordini: infermieri con circa 328.500 iscritti, ostetriche e professioni sanitarie della riabilitazione per un totale di 97.700 iscritti, professioni tecnico-sanitarie della prevenzione con 105.800 operatori. All’interno di ciascun Ordine é prevista l’articolazione delle 22 professioni in Albi provinciali, che saranno comunque soggetti alle disposizioni dei codici deontologici approvati dalle Federazioni nazionali di riferimento.

Paolo Del Bufalo

 

UN ORDINE PER INFERMIERI E OSTETRICHE

ItaliaOggi del 28/02/2008  ed. Numero 050  p. 34

 

Sanità, gli ordini aumentano. Il consiglio dei ministri ha iniziato ieri l'esame dello schema di decreto legislativo presentato dal ministro della Salute Livia Turco per l'istituzione degli ordini e degli albi delle professioni sanitarie infermieristiche, ostetrica, riabilitative, tecnico-sanitarie e della prevenzione.

Con questo provvedimento, il cui esame da parte del Governo sarà completato entro il prossimo 4 marzo, si dà piena attuazione, si legge in una nota del dicastero, a quanto previsto dalla legge 43 del 2006 in materia di albi e ordini professionali. Le nuove disposizioni riguardano oltre 532 mila professionisti sanitari, articolati in 22 professioni sanitarie, che saranno d'ora in poi soggetti alla disciplina ordinistica a garanzia della correttezza dell'esercizio professionale e del rispetto delle regole deontologiche nei confronti degli assistiti.

Il decreto legislativo prevede infatti l'istituzione di tre ordini professionali: l'ordine nazionale degli infermieri cui si stima saranno iscritti 328.500 infermieri; l'ordine nazionale delle ostetriche e delle professioni sanitarie della riabilitazione per un totale stimato di 97.700 iscritti; l'ordine nazionale delle professioni tecnico-sanitarie della prevenzione per un totale stimato di 105.800 iscritti. Agli Ordini viene riconosciuta la natura di enti pubblici non economici, sottoposti alla vigilanza del ministero della Salute e con autonomia patrimoniale, finanziaria, statutaria e regolamentare.

I tre ordini si costituiranno in altrettante federazioni nazionali mentre all'interno di ciascun ordine é prevista l'articolazione delle 22 professioni in albi provinciali, che saranno comunque soggetti alle disposizioni dei codici deontologici approvati dalle federazioni nazionali dei tre ordini professionali di riferimento.

Gli statuti degli ordini e delle federazioni dovranno attenersi a una serie di principi individuati nel provvedimento, tra i quali: democraticità nelle procedure di elezione degli organi; non discriminazione per motivi religiosi, sessuali, razziali, politici o relativi ad altra condizione personale o sociale; la partecipazione effettiva alla vita dell'Ordine delle professioni meno rappresentate nel Consiglio direttivo; la leale collaborazione con lo Stato e gli altri enti pubblici; la separazione della funzione di indirizzo politico dalla gestione amministrativa.

E' inoltre prevista l'incompatibilità tra cariche ordinistiche e qualsiasi altra carica esecutiva in partiti, sindacati, enti previdenziali e incarichi di governo nazionale o locale. Per l'iscrizione agli ordini sarà indispensabile un titolo universitario o equipollente o equivalente mentre sono previste specifiche norme per l'esercizio professionale dei professionisti comunitari ed extracomunitari.

Il decreto stabilisce infine le attività riservate alle 22 professioni sanitarie inserite nell'ambito dei tre Ordini.

 

Da DOCTOR NEWS DI OGGI

Ministero Salute

All'esame Cdm decreto istituzione 3 nuovi ordini

In arrivo tre nuovi ordini professionali in campo sanitario. Il Consiglio dei ministri, infatti, ha iniziato l'esame dello schema di decreto legislativo presentato dal ministro della Salute Livia Turco per l'istituzione degli Ordini e degli albi delle professioni sanitarie infermieristiche; ostetriche e riabilitative; tecnico-sanitarie e della prevenzione. Con questo provvedimento - spiega una nota del ministero della Salute- il cui esame da parte del Governo sarà completato entro il 4 marzo, "si da' piena attuazione alla legge 43 del 2006 in materia di albi e ordini professionali". Le nuove disposizioni riguardano oltre 530 mila operatori, impegnati in 22 professioni sanitarie, che saranno d'ora in poi sottoposti al controllo dell'Ordine "a garanzia della correttezza dell'esercizio professionale e del rispetto delle regole deontologiche nei confronti degli assistiti". I tre Ordini professionali previsti dal decreto legislativo sono: l'Ordine nazionale degli Infermieri a cui, si stima, saranno iscritti 328.500 infermieri; l'Ordine nazionale delle Ostetriche e delle professioni sanitarie della riabilitazione per un totale stimato di 97.700 iscritti; l'Ordine nazionale delle professioni tecnico-sanitarie della prevenzione per un totale stimato di 105.800 iscritti.

 

Da il “FARMACISTA di oggi

Aumentano di tre gli Ordini professionali

In arrivo tre nuovi ordini professionali in campo sanitario. Il Consiglio dei ministri, infatti, ha iniziato l'esame dello schema di decreto legislativo presentato dal ministro della Salute Livia Turco per l'istituzione degli Ordini e degli albi delle professioni sanitarie infermieristiche; ostetriche e riabilitative; tecnico-sanitarie e della prevenzione. Con questo provvedimento - spiega una nota del ministero della Salute - il cui esame da parte del Governo sarà completato entro il 4 marzo, "si dà piena attuazione alla legge 43 del 2006 in materia di albi e ordini professionali". Le nuove disposizioni riguardano oltre 530 mila operatori, impegnati in 22 professioni sanitarie, che saranno d'ora in poi sottoposti al controllo dell'Ordine "a garanzia della correttezza dell'esercizio professionale e del rispetto delle regole deontologiche nei confronti degli assistiti". I tre Ordini professionali previsti dal decreto legislativo sono: l'Ordine nazionale degli Infermieri a cui, si stima, saranno iscritti 328.500 infermieri; l'Ordine nazionale delle Ostetriche e delle professioni sanitarie della riabilitazione per un totale stimato di 97.700 iscritti; l'Ordine nazionale delle professioni tecnico-sanitarie della prevenzione per un totale stimato di 105.800 iscritti.


http://fornerislab.unipv.it/aitep/ è il sito della Associazione Italiana Tecnici della Prevenzione, nr. provider 9078 - Versione 6.0 con supporto PHP/MySQL, creata da Federico Forneris per AITeP.it - L'ultimo aggiornamento di questa pagina è di 04-11-2018 - Per una visione ottimale di questo sito web, si consiglia l'utilizzo del Browser Mozilla Firefox, con una risoluzione minima di 1024x768 pixels.


  The Apache Software Foundation   PHP Powered   This website uses MySQL Database   Recommended browser: Mozilla Firefox3   AITeP News RSS Feed   [Valid RSS]   Tutti i contenuti di questo sito web sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons   Questo sito usa un foglio di stile CSS valido secondo lo standard 2.1


Cookie Info »