AITeP è l'associazione italiana dei tecnici della prevenzione, il sito http://fornerislab.unipv.it/aitep/ è il portale dell'associazione dei tecnici della prevenzione. AITeP è l'associazione italiana dei tecnici della prevenzione, il sito http://fornerislab.unipv.it/aitep/ è il portale dell'associazione dei tecnici della prevenzione. Pre-Iscrizioni Albo 5 X 1000 Associazione Edoardo Marcangeli 
Benvenuto, Visitatore - Registra un Nuovo Utente - Ho perso i miei dati
Username: Password:  

Oggetto: ORDINI e ALBI: istituzione entro settembre - Resoconto Convegno Bologna

Pubblicato il: 29.05.2006 in AITeP News
Tags: (Nessun tag associato)

Condividi:

Segnala la notizia su Facebook

Invia A Twitter

Oggetto: ORDINI e ALBI: istituzione entro settembre -

http://www.aitep.it

cari colleghi,

vi giro la mews del collega Angelo Mastrillo, che sintetizza in maniera perfetta l'esito del convegno di sabato scorso a Bologna

MAIL Mastrillo n. 10 del 29 maggio 2006

 http://www.aitn.it/areatest/lettere_2006.htm

ORDINI e ALBI: istituzione entro settembre Al Convegno di sabato 27 a Bologna il Ministro della Salute, Livia Turco, ha dato ampie garanzie. Come promesso, il Ministro della Salute Livia Turco ha incontrato le professioni sanitarie partecipando al Convegno fin dall’inizio e chiudendo lo stesso con importanti positive dichiarazioni sul futuro dei prossimi decreti legislativi per gli Ordini. Confermando l’interesse a rispettare i tempi previsti dalla Legge 43, con scadenza a settembre, ha annunciato la creazione di un apposito tavolo tecnico ed il suo personale e diretto interessamento. Ha quindi esplicitamente invitato le Federazioni e Associazioni a collaborare a partire da giugno prossimo, per proseguire con i lavori anche nel periodo delle ferie di luglio-agosto per poter rispettare la scadenza dei primi di settembre. Il Convegno si é svolto presso il Palazzo dei Congressi di Bologna nell’ambito di Exposanità, con la partecipazione di numerosi rappresentanti nazionali di tutte le 22 professioni sanitarie. Ha condotto i lavori l’Avv. Danilo Morini. Sono intervenuti ’Avv. Lorenzo Lamberti, Saverio Proia, il Senatore Giuseppe Caforio e l’On. Leopoldo Di Girolamo. Non potendo essere presenti, hanno inviato un messaggio per confermare il rispettivo impegno il Senatore Antonio Tomassini e l’On. Pierluigi Mantini. Sono seguiti il saluto e le dichiarazioni di 4 Presidenti appartenenti alle rispettive aree: Annalisa Silvestro per l’area Infermieristica e Ostetrica, Vincenzo Manigrasso per la Riabilitazione, Angelo Mastrillo per l’area Tecnica, e Vincenzo Di Nucci per quella della Prevenzione. Per la rappresentanza sindacale sono intervenuti Daniela Volpato per la CISL e Sauro Salati per la CGIL. Ha concluso i lavori il Ministro Livia Turco che ha toccato vari aspetti, fra cui l’importanza delle Ostetriche per far diminuire i parti cesare, ed ha sottolineato la volontà di stabilire una rapporto di strettissima collaborazione con tutte le professioni sanitarie. Alla fine del Convengo il Ministro si é fermata a salutare personalmente i rappresentanti delle varie professioni: i Tecnici di Radiologia, di Laboratorio, di Fisiopatologia Cardiocircolatoria, Dietisti, Audiometristi e Audioprotestisti, Igienisti Dentali, Educatori Professionali, Logopedisti, Terapisti Occupazionali, Podologi, Assistenti Sanitarie ed altri. Prossimamente saranno disponibili il testo dell’intervento del Ministro della Salute, Livia Turco, e alcune foto del Convegno. Intanto riporto i comunicati stampa diffusi dalla maggiori agenzie giornalistiche ANSA, ADNKRONOS, AGI e DIRE. Un servizio é stato inoltre diffuso dalla RAI nel TG3 Regione Emilia Romagna. Durante il suo intervento al Convegno, il Senatore Caforio ha comunicato di aver presentato il 23 maggio il DDL n. AS 489 per l’abrogazione della “Equipollenza della Laurea in Scienze Motorie con quella di Fisioterapia” ll DDl é costituito da un solo articolo che recita: “L’art. 1-septies del decreto-legge 5 dicembre 2005, n. 250, convertito con modificazioni dalla legge 3 febbraio 2006, n. 27, é abrogato” Si segnala analoga iniziativa dell’ On. Marco Boato che il 28 aprile ha presentato il DDL n. AC 28 alla Camera dei Deputati. http://www.senato.it/leg/15/BGT/Schede/Ddliter/24170.htm A sostegno di tale abrogazione si é espresso anche il Presidente della Conferenza dei Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie, Prof. Luigi Frati. http://www.aitn.it/areatest/mail_mastrillo/Conferenza%20CPCLPS%20Presidenza%20e%20Commissioni%2018%20lug%2005.pdf Tale dichiarazione é stata condivisa all’unanimità dai partecipanti del Meeting che si é svolto nella mattinata nella stessa sede del Palazzo dei Congressi. http://www.aitn.it/areatest/scuole/Programma%20Bologna%2026-27%20maggio%202006.pdf

Cordiali saluti Angelo Mastrillo

*****************************************************************************

Comunicati stampa del 27 maggio da Bologna SANITÀ. RIFORMA ALBI, TURCO:

 RAPIDA ATTUAZIONE DELLA LEGGE 43 (AGI) «La scorsa legislatura c'é stata la definizione degli Ordini, e io applicherò sicuramente la legge: il mio compito é quello di rendere attuativa la delega, farò un tavolo con loro, me ne occuperò in prima persona perché so che é una materia rilevantissima e ci tengo che tutto sia fatto rapidamente entro i tempi stabiliti». Così il ministro della Salute Livia Turco ha commentato a Exposanità a Bologna il proprio impegno nei confronti della legge 43 del 2006, relativa agli Ordini professionali. Per il ministro Turco, alla sanità serve «una forte alleanza con i servizi sociali e la valorizzazione delle professioni sanitarie», per risolvere alcuni problemi strutturali come l'eccesso di ospedalizzazione e il dover affrontare l'aumento della malattie croniche, che necessitano di continuità di assistenza. Turco ha voluto ricordare in particolar modo il lavoro e l'impegno di tante persone che lavorano in questo tipo di assistenza, come Fisioterapisti, Assistenti sociali, Infermieri e Ostetriche.

 (ADNKRONOS) «Applicherò sicuramente la legge. Il mio compito é quello di rendere operativa la delega». Il ministro della Salute, Livia Turco, assicura la volontá di dare applicazione alla legge 43 del 2006 sull'istituzione di albi e ordini delle professioni sanitarie. Lo fa a margine del convegno in corso proprio su questo tema a Bologna nell'ambito di Exposanitá. Turco anticipa che con i medici e gli operatori sanitari aprirá un tavolo e che soprattutto se ne occuperá «in prima persona», perché, chiarisce, «ci tengo che tutto avvenga rapidamente». E il neoministro non manca di sottolineare che «alla Sanitá serve una forte alleanza con i servizi sociali e la valorizzazione delle professioni sanitarie», ci sono, precisa, «strategiche».

(ANSA) «Applicherò sicuramente la legge. Il mio compito é quello di rendere operativa la delega». Il ministro per la Salute Livia Turco ha assicurato i rappresentanti delle professioni sanitarie per i quali la legge 43 del marzo 2006 ha istituito gli Albi e gli Ordini, che sarà suo impegno rispettare i tempi per i decreti legislativi, ed a questo scopo verrà istituito un tavolo con i rappresentanti delle professioni. Il ministro lo ha assicurato intervenendo ad un convegno nell' ambito di Exposanità, a Bologna, che riguardava appunto le istituzioni degli Albi e degli Ordini. Il ministro ha osservato che uno dei problemi strutturali della sanità italiana é quello dell' «eccesso di ospedali». Per questo Turco ha sostenuto che le professioni sanitarie sono strategiche per venire incontro ai nuovi bisogni di sanità che hanno bisogno di più servizi domiciliari e di una forte presa in carico dei pazienti, soprattutto di fronte all' aumento delle malattie cronico-degenerative.

(DIRE) "Applicherò sicuramente la legge, il mio compito è quella di rendere operativa la delega. Insedierò un tavolo con loro e me ne occuperò in prima persona; ci tengo sia fatto rapidamente". A margine di un convegno a Bologna nell'ambito di Exposanità, il Ministro della salute, Livia Turco, garantisce una rapida attuazione della legge che prevedeva l'istituzione dei albi e degli ordini per le professioni sanitarie, approvata lo scorso marzo. "Sono sempre stata dalla loro parte - afferma il Ministro - Fisioterapisti, Assistenti Sociali, Infermieri sono professioni strategiche per misurarsi con i nuovi bisogni di salute, di fronte all'aumento delle malattie croniche e degenerative". Turco allarga poi il campo al "problema strutturale della sanità italiana, che è l'eccesso di ospedali. Ma l'Emilia-Romagna e la Toscana hanno saputo invertire la tendenza, ora vorrei un'Italia come l'Emilia-Romagna e la Toscana". Per il Ministro sarà comunque decisivo per la sanità "instaurare una forte alleanza con i servizi sociali e valorizzare le professioni sanitarie".

come sempre maggiori info sui "nostri" siti

 http://www.aitep.it/

http://www.aitep.eu/test

con l'invito a registrarvi sul nuovo portale un caro saluto a tutti vincenzo di nucci - presidente aitep


http://fornerislab.unipv.it/aitep/ è il sito della Associazione Italiana Tecnici della Prevenzione, nr. provider 9078 - Versione 6.0 con supporto PHP/MySQL, creata da Federico Forneris per AITeP.it - L'ultimo aggiornamento di questa pagina è di 04-11-2018 - Per una visione ottimale di questo sito web, si consiglia l'utilizzo del Browser Mozilla Firefox, con una risoluzione minima di 1024x768 pixels.


  The Apache Software Foundation   PHP Powered   This website uses MySQL Database   Recommended browser: Mozilla Firefox3   AITeP News RSS Feed   [Valid RSS]   Tutti i contenuti di questo sito web sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons   Questo sito usa un foglio di stile CSS valido secondo lo standard 2.1


Cookie Info »